venerdì 1 luglio 2016

STEND-BIKE

Viviamo costantemente in campagna elettorale: le amministrative, le politiche, le europee, le primarie, i referendum, insomma son sempre lì a chiederti di decidere qualcosa, e noi mica sempre siamo preparati. Nessuno poi ha mai preso a cuore i veri problemi degli italiani, quelli che li assillano tutti i giorni: il primo per esempio, il più urgente, è senza dubbio quello dei ciclisti. Vanno chiaramente aboliti, è evidente, o in alternativa si potrebbero munire le automobili di armi (non letali, perché purtroppo abbiamo firmato le convenzioni di Ginevra) per addormentarli e sistemarli sugli argini, così fungono anche da deterrente per chi intendesse riprovarci. Altro provvedimento da adottare immediatamente è il parcheggio disabili per tutti, trovo infatti discriminatorio che ce l'abbiano solo i portatori di handicap: perché loro possono parcheggiare nel mio e io non posso farlo nel loro? Questa sarebbe democrazia? Non mi pare. Altra cosa fondamentale da fare subito è fornire a tutti gli italiani una stampante per le banconote. Mi pare ormai evidente che i soldi non bastino mai e non mi capacito di come in tutti questi anni non sia venuto in mente a nessuno. Chiaramente uno le cartucce se le compra da sé, per carità. Voi direte: ma se uno finisce le cartucce poi non può stamparsi i soldi per ricomprarle. Lo so, infatti su questa cosa ci sto ancora ragionando, non è che posso sapere tutto. Possibile che siete sempre a criticare? Leggetevi Scanzi, vai, invece di rompere i coglioni a me. Andiamo avanti: invasione armata del Vaticano e confisca di tutti i beni mobili e immobili. Mi pare una bella idea, no? Io organizzerei per il 20 di settembre, così poi non si fa casino con le date e fra l'altro non fa ancora troppo freddo, uno al limite dopo può anche fare un salto a Ostia, per dire. Introdurre sanzione amministrativa per il "qual è" con l'apostrofo e impiccagione finché morte non sopraggiunga per chi mette la virgola fra soggetto e verbo. Obbligo di quinta elementare per Salvini e blocco della sua connessione internet fino al superamento dell'esame. Almeno il gerundio me lo deve coniugare bene, dai giù, non mi pare di chiedere troppo. Infine: scarica di nocchini a chi mette il parmigiano sulla pasta col tonno, soprattutto se poi ci beve la Coca Cola sopra. Ecco, lì di picchiarti ce lo chiede proprio l'Europa.   


2 commenti:

  1. Rifare l'esame di V elementare lo estenderei a tutti, periodicamente e, a chi non lo supera, toglierei il diritto di voto.

    RispondiElimina
  2. Però la pasta col tonno senza parmigiano un sa d'una sega, abbia pazienza.

    RispondiElimina